I GIAGUARI SCELGONO L’IMPORT DIFENSIVO: MATT CONROY TORNA SOTTO LA MOLE

07/11/2018

I Giaguari Torino mettono a segno un altro importante colpo di mercato in vista della stagione 2019.

Dopo aver annunciato l’ingaggio del quarterback Jordan Moore, infatti, i gialloneri hanno individuato il rinforzo americano per la difesa, e si tratta di un gradito ritorno: sarà infatti Matt Conroy, forte linebacker originario di Philadelphia, a condurre il reparto arretrato dei torinesi.

Laureatosi a Salve Regina University nel Rhode Island (terza divisione NCAA), dove ha ottenuto diverse onorificenze per le sue prestazioni in campo, Matt ha provato l’avventura europea in Germania, nel 2016, vestendo la maglia degli Albershausen Crusaders, riusltando il leader della squadra sia per numero di placcaggi che di intercetti.

Proprio il grande fiuto per l’ovale ha attirato l’attenzione dei Giaguari, che nel 2017 lo portano in Italia. Con i suoi 63 placcaggi totali, di cui 14 per perdita di terreno, 2,5 sack, 5 intercetti (2 riportati in touchdown) e 1 fumble ricoperto Matt ha contribuito in maniera importante a riportare i gialloneri ai playoffs del massimo campionato dopo molti anni di digiuno.

Nel 2018 Matt prova l’avventura milanese con i Rhinos, e anche sui Navigli si fa apprezzare, con statistiche del tutto simili a quelle incamerate con i Giaguari, che gli hanno consentito di risultare il migliore in squadra.

Sono molto felice di tornare a Torino – esordisce Conroy – La mia prima stagione con i Giaguari è stata fantastica sotto ogni punto di vista, e tutti coloro che facevano parte dell’organizzazione sono stati eccezionali con me. Credo che sia stata una buonissima stagione anche dal punto di vista sportivo: aver raggiunto i playoff per la prima volta dopo 25 anni, nonostante le molte vicissitudini vissute in stagione (infortunio del quarterback import alla prima partita, squalifica per doping del forte runningback Cotrone e metà campionato, ndr) credo sia stato un traguardo importante.

L’ultima stagione giocata con i Rhinos è stata un’altra bellissima esperienza. Anche a Milano ho trovato solo persone che mi hanno accolto come meglio non potevo sperare. Sfortunatamente non  siamo riusciti a centrare i playoffs chiudendo la stagione con un record di 4-6, soprattutto a causa di un paio di partite perse per pochissimi punti.

Ora però sono già concentrato sul 2019, e non vedo l’ora di iniziare. Penso che la nostra squadra sia ricca di talento, e credo che potremo dire la nostra. Ho sentito grandi cose su coach Luca Lorandi, e guardando il suo curriculum non faccio fatica a capire perché: sarà un piacere giocare per lui. Ripeto, sono convinto che abbiamo talento, e lo dico basandomi sulla mia esperienza, sia come giocatore dei Giaguari nel 2017 che come avversario nel 2018.

So che diversi giocatori della Under 19 di due anni fa si sono aggregati al gruppo dei senior, e altri ne arriveranno in primavera. So della bontà del vivaio torinese, ed è fantastico sapere che tanti nuovi, giovani talenti possano contribuire in prima squadra. Sono eccitatissimo e non vedo l’ora di scendere in campo. Forza Giaguari!”

Un altro tassello è stato dunque inserito nel puzzle, ed ora ne mancano davvero pochi per completare il quadro.

I Giaguari Torino 2K19 stanno prendendo forma, e continuano a lavorare per porre le basi per disputare una stagione nuovamente da protagonisti.

 

Foto by Andi King e Chiara De Falco